Progetto BIM – Innovazione nell’ultimo miglio

IN CORSO


Milano

Avviare una gestione integrata e interconnessa di tutte le infrastrutture presenti nel sottosuolo e connesse allo svolgimento delle attività del servizio idrico integrato, tramite l’utilizzo di tecnologia BIM

Un elemento chiave nella fornitura dei servizi del Servizio Idrico Integrato in una grande città come Milano è la gestione del sottosuolo che trova un valido alleato nell’utilizzo di moderne tecnologie di progettazione e gestione delle infrastrutture quali le soluzioni GIS e BIM. 

Nel 2019 – da un’idea progettuale di Fondazione Ordine Ingegneri della Provincia di Milano (FOIM) – nasce il progetto BIM “Innovazione nell’Ultimo Miglio”, sviluppato in collaborazione con il Comune di Milano e le utility del territorio milanese MM, ATM, Unareti e Harpaceas, che ha visto la realizzazione di un progetto pilota per la gestione completa, integrata e dinamica di infrastrutture del sottosuolo con tecnologia BIM e testato nel cantiere “riqualificazione Tirana-Giambellino” del Comune di Milano. 

Il progetto è stato presentato nel corso di tre workshop, tra ottobre e novembre 2020, alla cui docenza ha partecipato anche una rappresentanza della Divisione Servizio Idrico di MM. L’obiettivo della partecipazione di MM è stato quello di provare a “chiudere il cerchio” favorendo l’adozione di un approccio integrato tra il BIM “verticale”, utilizzato nella progettazione di edifici, e quello “orizzontale” applicato nella pianificazione, gestione e manutenzione delle reti e dei sottoservizi, con una visione centrata sui bisogni dell’utente e con benefici attesi nelle fasi di realizzazione e gestione di impianti e sottoservizi.