Nel suo ruolo di azienda integrata multiservizio e partner strategico del Comune di Milano per lo sviluppo, la gestione e la riorganizzazione della Città, dei suoi servizi, delle reti, delle infrastrutture e dei patrimoni immobiliari pubblici, MM si confronta quotidianamente con il contesto sociale e urbano in cui opera. L’impegno dell’Azienda è favorire la costruzione di relazioni solide e improntate alla trasparenza con i suoi stakeholder, siano essi enti, autorità e clienti del Servizio Idrico Integrato, inquilini delle case popolari gestite o associazioni cui aderisce.

Cosa facciamo

Nella pianificazione delle attività nell’ambito della sostenibilità, cosi come nella definizione delle strategie di sviluppo, MM tiene conto dei bisogni e delle aspettative degli stakeholder con i quali ha instaurato nel tempo un dialogo continuo, costante e trasparente, basato sull’utilizzo di strumenti di comunicazione diversificati e orientato all’inclusione e alla comprensione di interessi e aspettative di ciascuno.


 

STAKEHOLDER E PRINCIPALI STRUMENTI DI DIALOGO

Stakeholder 
Divisioni coinvolte
Strumenti di dialogo e comunicazione
Appaltatori (fornitori)
Grandi e piccoli fornitori, partner commerciali, ecc.
Divisione ingegneria
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
Bilancio di Sostenibilità e OpenReportTM 
DNF – Dichiarazione Non Finanziaria
Codice Etico
MOGC – Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo
PTPCT – Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza
Siti internet aziendali e profili social
Autorità di regolazione e controllo, enti di certificazione
ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), l’Ufficio d’Ambito della Città Metropolitana di Milano, ATS (ex ASL), ARPA, ecc.
Divisione ingegneria
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
Bilancio di Sostenibilità e OpenReportTM 
DNF
Consultazioni
Reportistica e rendicontazione
Siti internet aziendali e profili social
Tavoli tecnici
Azionista (Comune di Milano)
Il capitale di MM è posseduto interamente dal Comune di Milano, espressione del territorio servito.
Divisione ingegneria
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
Assemblea degli azionisti
Bilancio di Esercizio
Bilancio di Sostenibilità e OpenReportTM 
DNF
Centrale dell’Acqua di Milano
Consiglio di Amministrazione
Pubblicazioni 
Reportistica e rendicontazione
Tavoli tecnici
Clienti, inquilini
e loro rappresentanti
Clienti del SII, inquilini delle case ERP, sindacati degli inquilini, comitati, ecc.
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
Eventi e incontri sul territorio
Pubblicazioni 
Sedi territoriali
Servizio Clienti
Siti internet aziendali e profili social
Committenti
e loro rappresentanti
Pubblica Amministrazione, partner di progetto, ecc.
Divisione ingegneria
Feedback di progetto 
Siti internet aziendali e profili social
Reportistica e rendicontazione
Tavoli tecnici
Comunità finanziaria
Sistema bancario di riferimento, investitori, agenzie di rating, ecc.
Divisione ingegneria
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
Annunci ai mercati e agli investitori
Bilancio di Esercizio
Bilancio di Sostenibilità e OpenReportTM 
DNF
Certificati di conformità
Giudizio di rating
Prospetto informativo bond
Comunità locali
e territorio
Cittadini e loro rappresentanti, comitati, residenti vicino ai cantieri, mondo delle associazioni territoriali (es. ambientaliste, consumatori, agricoltori), ecc.
Divisione ingegneria
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
Bilancio di Sostenibilità e OpenReportTM 
DNF
Centrale dell’Acqua di Milano
Eventi e incontri sul territorio
Pubblicazioni 
Siti internet aziendali e profili social
Dipendenti e loro rappresentanti
Personale dipendente, top management, organizzazioni sindacali.
Divisione ingegneria
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
Accordi e incontri sindacali
Bilancio di Sostenibilità e OpenReportTM 
DNF
Centrale dell’Acqua di Milano
Codice Etico
Convention ed eventi
Formazione
Intranet
Welfare aziendale
Enti e istituzioni
Pubblica Amministrazione (es. Regione Lombardia, Città metropolitana, ecc.), agenzie governative, organizzazioni internazionali.
Divisione ingegneria
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
Bilancio di Esercizio
Bilancio di Sostenibilità e OpenReportTM 
DNF
Centrale dell’Acqua di Milano
Convegni ed eventi
Pubblicazioni 
Siti internet aziendali e profili social
Tavoli tecnici
Media
Media online e offline
Divisione ingegneria
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
Centrale dell’Acqua di Milano
Eventi e incontri sul territorio
Pubblicazioni (Expo 2015, Ghe sem, Innobook, La tua casa, Pop! Abitare, voce del verbo popolare…)
Siti internet aziendali e profili social
Organismi di categoria e altre aziende di riferimento
Associazioni industriali, associazioni di categoria, ordini professionali, altre aziende dei settori di riferimento per MM.
Divisione ingegneria
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
Bilancio di Esercizio
Bilancio di Sostenibilità e OpenReportTM 
DNF
Codice Etico
Convegni ed eventi
MM Academy
Pubblicazioni 
Siti internet aziendali e profili social
Tavoli tecnici
Terzo settore
ONG, fondazioni, associazioni no-profit, ecc.
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
Centrale dell’Acqua di Milano
Eventi e incontri sul territorio
Pubblicazioni 
Siti internet aziendali e profili social
Università e Comunità scientifica
Università, centri di ricerca pubblici e privati, ecc.
Divisione ingegneria
Divisione Servizio Idrico
Divisione Casa
OpenReportTM 
DNF
Codice Etico
Convegni ed eventi
Innobook
Siti internet aziendali e profili social

Ogni anno MM coinvolge i propri stakeholder nell’aggiornamento dell’“analisi di materialità”, ossia del processo che consente di determinare quali sono gli aspetti di maggiore rilevanza sia per MM sia per gli stakeholder, identificando le “tematiche materiali” ovvero quei temi su cui si concentrano le principali strategie poste in essere dalla Società in ambito di sostenibilità e che sono oggetto di rendicontazione nei documenti di informativa non finanziaria.
Il processo di elaborazione della matrice di materialità prevede cinque fasi:

  1. Identificazione dei temi: analisi delle principali tematiche materiali rendicontate nell’ambito dei settori di riferimento per MM
  2. Valutazione esterna: valutazione delle tematiche dal punto di vista esterno, tramite incontri dedicati con gli stakeholder di MM
  3. Valutazione interna: valutazione delle tematiche dal punto di vista interno, tramite interviste al top management e incontro con il Comitato Guida
  4. Elaborazione della matrice: elaborazione della nuova matrice di materialità, che recepisce le valutazioni espresse dagli stakeholder esterni ed interni
  5. Validazione e approvazione matrice di materialità: Validazione della matrice da parte del Comitato Guida di Sostenibilità e in seguito portata all’attenzione del Consiglio di Amministrazione.

Diversamente dagli anni precedenti, nel 2019 MM ha scelto di organizzare – invece che incontri differenziati per ciascuna area di business aziendale – un unico workshop multi-stakeholder, in cui i rappresentanti delle principali categorie hanno espresso le loro valutazioni sulla rilevanza dei temi individuati come potenzialmente “materiali”, a prescindere dalla loro area di appartenenza. 

Oltre a contribuire all’aggiornamento dell’analisi di materialità, gli stakeholder sono stati coinvolti in una preliminare valutazione di possibili impegni e obiettivi che potranno confluire nel Piano di Sostenibilità di MM. Tale valutazione prosegue il cammino avviato durante gli incontri realizzati nel 2018 per individuare il tipo di contributo che MM può portare al raggiungimento dei Sustainable Development Goals (SDGs), ovvero i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile definiti dall’ONU che compongono l’Agenda 2030, puntando a comprendere meglio le aspettative e le opinioni degli stakeholder. 

I risultati del workshop sono stati condivisi con il Comitato Guida di Sostenibilità che, insieme ai rappresentanti delle principali Direzioni e funzioni coinvolte nella redazione dei documenti di rendicontazione non finanziaria, ha integrato le valutazioni portando all’elaborazione della matrice di materialità definitiva.

Nel 2019, le tematiche di sostenibilità rilevanti per MM sono state riesaminate e sostanzialmente confermate rispetto all’analisi condotta nel 2018, pur con qualche aggiornamento.

Tra questi, ad esempio, si è scelto di rendere esplicito il riferimento al tema “cambiamento climatico” all’interno della tematica “Efficientamento energetico, emissioni e lotta al cambiamento climatico”, considerata la rilevanza che questo tema ha assunto anche a livello globale. Inoltre, il cambiamento climatico è oggetto di analisi da parte delle principali funzioni aziendali, in relazione agli impatti da esso generati e alle possibili modalità per la gestione strategica ed operativa dei potenziali rischi da esso derivanti. Un’attenzione che si riflette anche nel posizionamento di questa tematica nella matrice con valutazioni significativamente più alte a livello interno rispetto alla precedente analisi.

La tematica “Diversità, pari opportunità e non discriminazione” ha registrato valutazioni più alte rispetto allo scorso anno sia da parte di MM, sia da parte degli stakeholder esterni, cosi come quella “Valorizzazione, formazione, sviluppo e welfare dei dipendenti” su cui anche a livello esterno si è concentrata molto l’attenzione in un’ottica di miglioramento delle competenze.

Nella gestione ordinaria delle sue attività, MM si interfaccia con diverse autorità ed enti con ambiti e responsabilità diversi.

SOGGETTO PRINCIPALI AMBITI DI RESPONSABILITÀ
ARERA
(Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente)
Regolazione di:
  • Trasparenza delle bollette, convenzioni e carte dei servizi tipo
  • Qualità tecnica del servizio
  • Qualità contrattuale del servizio
  • Unbundling contabile
  • Verifica della corretta relazione dei Piani d’Ambito
  • Poteri sostitutivi e sanzionatori
Ufficio d’Ambito ATO
Città Metropolitana di Milano
Pianificazione di gestione e investimenti:
  • Predisposizione del programma degli interventi
  • Affidamento della gestione del Servizio Idrico Integrato
  • Controllo dell’operato e resoconto annuale dei risultati al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare
  • Determinazione della proposta tariffaria base
  • Rilascio autorizzazioni per lo scarico in fognatura delle attività produttive
Città Metropolitana di Milano
  • Rilascio delle autorizzazioni allo scarico in acque superficiali (autorizzazione qualitativa) e sotterranee
Comune di Milano
  • Ente responsabile del servizio e proprietario di reti e impianti per l’erogazione del Servizio Idrico Integrato, fornito dal soggetto gestore affidatario del servizio
  • Rilascio delle autorizzazioni allo scarico in acque superficiali (autorizzazione quantitativa)
Regione Lombardia
  • Produzione di norme e regolamenti in materia di acque e Servizio
ATS Città di Milano (ex ASL)
  • Accertamento di idoneità dell’acqua destinata al consumo umano, sulla base di accurati controlli
  • Invito al gestore a prendere provvedimenti nei casi in cui l’acqua in erogazione risulti non conforme alle prescrizioni qualitative stabilite dalle vigenti norme di legge Idrico Integrato
  • Provvedimenti in caso di mancata adozione di misure in risposta ad analisi sfavorevoli
ARPA Lombardia (Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione dell’Ambiente)
  • Supporto tecnico alle autorità amministrative e istruttoria per il rilascio di autorizzazioni allo scarico
  • Su incarico di ATS, controllo della qualità delle acque in fase di captazione, nelle reti di adduzione e di distribuzione, nei potabilizzatori e nei depuratori
  • Controlli ambientali e verifica del rispetto di limiti di prescrizioni
  • Monitoraggio ambientale dei corsi d’acqua: analisi chimico-fisiche e batteriologiche, indici di stato ecologico.