Iniziative presso la Centrale dell’Acqua

Ingressi registrati tra eventi,
concerti e congressi.

Acqua erogata dalle Case dell’Acqua (litri)

La CO2 evitata,
grazie al risparmio di oltre
200 tonnellate di plastica.

La comunicazione di MM è orientata a sostenere l’erogazione di servizi efficienti e di qualità da parte delle aree di business aziendali, coinvolgendo la collettività attraverso lo “storytelling”. MM ritiene infatti che la reputazione e l’efficacia delle proprie azioni dipendano dalla capacita di far conoscere e spiegare gli eventi secondo una logica di senso. Il cittadino è al centro di ogni processo e il dialogo non si basa più solo sulla condivisione di un progetto, ma anche sulla fiducia verso i soggetti impegnati nella realizzazione di grandi opere o infrastrutture per la gestione di servizi di pubblica utilità.

 

L’obiettivo e trovare approcci e modalità efficaci per costruire consenso attraverso la visione di scenario, dove la singola opera o infrastruttura deve trovare un senso rispetto alla qualità della vita percepita e ai potenziali benefici della comunità di persone. Per questo MM si è dotata di un team specializzato in local e stakeholder engagement, comunicazione di cantiere, comunicazione territoriale e dibattito pubblico, da affiancare alle attività di ingegneria, per la progettazione e la realizzazione delle opere pubbliche nei contesti urbani come Milano.

Cosa facciamo

Da oltre 4 anni MM si occupa delle attività di comunicazione a supporto della realizzazione della M4 o “la Blu”, la nuova linea metropolitana di Milano che collegherà l’area Sud da San Cristoforo con l’Aeroporto di Linate a Est, passando per il centro storico.

L’opera con i suoi 53 cantieri, di cui 13 all’interno della Cerchia dei Navigli, ha un forte impatto sul traffico e sulla vita cittadina, soprattutto per coloro che vivono in prima persona i disagi provocati dai lavori come residenti e commercianti.

Le attività di consensus building e di stakeholder engagement gestite da MM – anche grazie all’avvio di un dialogo costante con Municipi, comitati di quartiere, associazioni locali, associazioni di categoria e singoli cittadini – hanno portato importanti risultati in termini di riduzione degli ingombri di cantiere, interventi sulle alberature e cambi di viabilità.

MM, a tal fine, ha realizzato diverse iniziative di comunicazione e attivato strumenti dedicati con l’obiettivo di favorire un dialogo costruttivo che accompagni l’avanzamento dei cantieri, raccontando come si trasforma la Città e raccogliendo osservazioni e disagi dei cittadini.

La comunicazione della linea M4 a cura di MM
Strumenti di comunicazione
Comunicazione al territorio
  • Incontri con i cittadini
  • Open day nei cantieri per far conoscere il “dietro le quinte” della costruzione della M4
  • Materiali informativi ed eventi di animazione e intrattenimento
  • Workshop per il rivestimento delle cesate

Nata nel 1906, la Centrale dell’Acqua di Milano è uno dei più antichi impianti per il sollevamento dell’acqua potabile dalla falda. Un’acqua pura e cristallina, tanto che già da un’analisi chimico-batteriologica eseguita nel 1907 era risultato che il grado di purezza della falda fosse paragonabile, se non addirittura migliore, rispetto a molte sorgenti montane. In funzione fino agli anni Ottanta e poi destinata a fini didattici prima di essere definitivamente chiusa, la Centrale si presenta oggi come il risultato di un progetto di riqualificazione curato da MM che ha trasformato l’ex impianto dell’acquedotto in uno spazio culturale e polifunzionale interamente dedicato all’acqua e aperto alla Città (www.centraleacquamilano.it).

La nuova Centrale è stata inaugurata il 4 luglio 2018, alla presenza del Sindaco di Milano Giuseppe Sala, dell’Assessore Marco Granelli, dell’allora Presidente di MM Davide Corritore e del Direttore Generale di MM Stefano Cetti.

Nel 2019 il primo obiettivo è stato quello di formare insegnanti ed educatori, al fine di sensibilizzare le nuove generazioni sui temi dell’acqua, della sostenibilità e dell’impegno civico, e avviare le prime iniziative rivolte alla cittadinanza, con risultati importanti:

  • 27mila ingressi registrati tra eventi, concerti, congressi
  • 85 educatori formati all’interno del progetto “Draghi verdi e acqua blu”, un percorso educativo organizzato col Comune di Milano cui hanno preso parte 900 bambini dell’ultimo anno delle scuole d’infanzia
  • 50 visite guidate con oltre mille visitatori
  • 30 incontri tra talk e seminari pubblici
  • Quasi 50 eventi tra presentazioni di libri, aperitivi in Centrale, weekend aperti e conferenze stampa,
  • Una decina di concerti

Tra gli eventi più significativi realizzati presso la Centrale nel 2019:

  • Nanotecnologie in fibra ottica per il monitoraggio delle acque – Il convegno è stata l’occasione per presentare i risultati della ricerca sviluppata presso i laboratori di Copernico, in collaborazione con il laboratorio del Servizio Idrico di MM Spa, e mostrare il primo prototipo di sensore realizzato e testato per la misura di composti emergenti (24 gennaio 2019)
  • Presentazione delle “Linee guida per il controllo della legionella in impianti idraulici condominiali” – un vademecum, realizzato da MM Spa, in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico, per aiutare concretamente gli amministratori di condominio e i gestori di comunità nella pianificazione di corrette profilassi e manutenzioni (15 febbraio 2019)
  • “WIKI CITY” un format ideato da MM con l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sui temi della comunicazione di cantiere, del local engagement legato alle grandi opere e della progettazione partecipata (18 febbraio 2019). Comunicazione, marketing, comunicazione politica, lobbying, si intrecciano e scoprono nuovi linguaggi in un confronto serrato attorno ‘al cantiere’, spazio vitale dove, accanto alla conoscenza di ciò che accade, si realizza un incontro tra persone e organizzazioni che consegna i ‘non-luoghi’ della città a un racconto condiviso, partecipato e trasparente. L’evento ha permesso il rilascio di 3 crediti formativi professionali per gli iscritti all’Albo degli Ingegneri.
  • “Parliamo di riso | Ricerca partecipata e agricoltura biologica” – Conferenza che ha offerto una testimonianza di esperienze virtuose in tema di innovazione in agricoltura biologica, con l’obiettivo di migliorare l’ambiente, la qualità dei prodotti, la sicurezza dei consumatori e garantire la possibilità di coltivare la terra in condizioni dignitose di reddito e lavoro (4 marzo 2019)
  • “Coderdojo” – Movimento globale senza scopro di lucro che promuove incontri gratuiti per insegnare ai giovani a programmare utilizzando software open source ospitato dalla Centrale nel contesto della Digital Week (16 marzo 2019). Ragazze e ragazzi tra i 7 ei 17 anni hanno potuto cimentarsi con la programmazione e la creatività digitale, mettendo al centro l’acqua e il sistema idrico di Milano
  • Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo – MM ha organizzato una serie di appuntamenti tra cui un evento speciale di scienza partecipata rivolto alle scuole, in collaborazione con Verdeacqua ONLUS e Scienza Under18 Milano. Grazie a un video collegamento web gli studenti delle scuole medie e superiori hanno potuto vivere in diretta streaming un’immersione subacquea in un’area di particolare valore ambientale del Lago di Como
  • “Notte europea dei ricercatori” MEET 2018-2019 – Università Bicocca, Università Statale, Politecnico di Milano e il Comune di Milano – in collaborazione con Scienza under 18 e Centrale dell’Acqua di Milano – hanno discusso gli esiti intermedi del percorso di scienza partecipata nell’ambito di una città come Milano in prima linea nel ripensare la scienza e la sua applicazione in un orizzonte responsabile, collaborativo e pratico, con e per i cittadini. Durante l’appuntamento sono stati premiati i vincitori del premio giornalistico Bonvesin de la Riva promosso da MM con l’Ordine dei Giornalisti della Lombardia (8 aprile 2019)
  • “Processo a Homo Sapiens” – Rappresentazione teatrale che ha affrontato il tema del rapporto dell’uomo con l’ambiente, messa in scena dal Centro di Etica Ambientale di Como-Sondrio (10 maggio 2019)
  • Quinta edizione del “Festival Internazionale dei Depuratori” – Evento esito della collaborazione tra MM, l’Associazione Arte da Mangiare e il Depuratore di Milano San Rocco che ospita ogni anno le opere d’arte dell’Associazione Arte da Mangiare (16 maggio 2019). Il tema del 2019 è stato “L’eredità interdisciplinare di Leonardo da Vinci per l’artista contemporaneo.
  • Nell’ambito del World Ocean Day 2019 l’istituto per gli Studi sul Mare, la Centrale dell’Acqua di Milano e Ocean Reef Group hanno organizzato una serata interamente dedicata al presente e al futuro dei nostri mari. Per l’occasione i partecipanti hanno potuto assistere a una diretta live subacquea dalle biosfere dell’Orto di Nemo a cura di Emilio Mancuso.
  • Secondo incontro della Rassegna “Animalia” – incontri pubblici per mettere al centro le specie animali e il loro rapporto con l’acqua (18 giugno 2019)
  • “Di seme in seme: all’origine delle piante coltivate” – Mostra, realizzata da AIDA (Associazione Italiana di Agroecologia) e inaugurata a luglio, che ripercorre la storia delle piante che sostengono la vita umana da migliaia di anni tramite esemplari originali. La collaborazione con AIDA si è consolidata anche in occasione di “Celluloide”, la rassegna di documentari d’autore sui temi della sostenibilità, dell’ambiente e della tutela delle risorse idriche, dell’economia circolare e delle trasformazioni del mondo agricolo. Il secondo appuntamento della rassegna è stato “Sulle tracce dei ghiacciai: Missione in Alaska” di Tommaso Valente e Federico Santini
  • “Comic&Science The Leonardo Issue” – Fumetto speciale realizzato per MM dove il genio toscano rivive in un albo inedito, distribuito in esclusiva durante La notte europea dei ricercatori e presentato a settembre 2019. Nell’occasione è stata inaugurata anche la mostra “Leonardo a Milano: le cose portate dall’acqua” che ha permesso di ammirare presso la Centrale dell’Acqua i disegni originali del fumetto inchiostrati e colorati da Giuseppe Palumbo
  • “Sull’acqua” – Lettura critica, con un testo di Michele Serra portato in scena dalla “Compagnia dei lettori”, un progetto di volontariato con forte vocazione sociale che porta la lettura ad alta voce in luoghi come gli ospedali, coinvolgendo anche cittadini ciechi o ipovedenti (16 ottobre 2019). “Sull’acqua” di Michele Serra racconta con grande intensità l’epopea delle acque di Milano che, dopo decenni di prelievo forzato industriale, giacciono nel sottosuolo della città cariche di mistero, memoria e promesse.

MM promuove l’uso dell’acqua potabile fornita dall’acquedotto cittadino sia tramite le oltre 580 fontanelle dislocate in tutta la Città, sia attraverso le 22 Case dell’acqua installate a copertura dei Municipi e in luoghi di forte affluenza come i parchi cittadini. Tre di queste sono state posizionate presso i campus universitari, in collaborazione con il Politecnico di Milano, l’Università Bicocca e l’Università degli Studi di Milano.

Le Case dell’acqua erogano gratuitamente acqua fresca, liscia o gassata, a tutti i cittadini, che possono usufruire del servizio tramite tessera sanitaria, con una limitazione di 6 litri al giorno per utente. Le Case dell’acqua, accessibili anche a persone con disabilità, sono dotate di un impianto di illuminazione notturna a LED a basso consumo elettrico e di quattro telecamere di sicurezza contro gli atti vandalici.

L’utilizzo delle Case dell’acqua consente di ridurre il numero di bottiglie di plastica da smaltire e di conseguenza mitigare gli impatti ambientali sia in termini di petrolio utilizzato per la produzione di plastica, che di emissioni di gas a effetto serra.

Anche nel 2019 i dati testimoniano l’ampio ricorso alle Case dell’acqua da parte dei cittadini. MM, infatti, ha già programmato un aumento del numero di Case dell’Acqua a Milano da realizzarsi nei prossimi anni.

Nel 2018, è stato promosso un concorso di idee che ha selezionato il concept più idoneo alla realizzazione di un nuovo modello di Casa dell’Acqua che coniughi design e funzionalità, mentre nel 2019 è stata pubblicata una gara d’appalto per la posa, gestione e manutenzione di 30 nuovi erogatori dotati di sonde multi-parametriche. Grazie a queste sonde aumenteranno i punti di controllo posizionati lungo la rete di distribuzione, andandosi a sommare ai sistemi di controllo della qualità online presso le centrali di immissione dell’acqua in rete e consentendo di garantire un maggiore controllo sull’insorgenza di eventuali anomalie.

Grazie agli oltre 7,6 milioni di litri di acqua erogata nel 2019, sono stati risparmiati oltre 200 tonnellate di plastica per un risparmio totale di 237 ton CO2 evitate.

In un’ottica di collaborazione e scambio di esperienze, MM aderisce a numerose Associazioni di categoria e organizzazioni sia di carattere istituzionale che tecnico.

In ambito internazionale vanno segnalati:

  • l’impegno di MM in APE – Aqua Publica Europea – l’associazione che raggruppa le società pubbliche che gestiscono i servizi idrici in diverse città europee, quali Parigi, Barcellona, Atene, Budapest, Strasburgo, Ginevra, Bruxelles e altre. Scopo dell’associazione, del cui board fa parte il Direttore Generale di MM, è la condivisione delle informazioni, lo scambio di best practice attraverso gruppi di lavoro e la predisposizione di position paper sugli interessi comuni da portare all’attenzione del legislatore UE
  • la collaborazione all’interno di SWAN – Smart Water Networks Forum – il forum dedicato all’innovazione e alle soluzioni intelligenti per la gestione delle reti idriche
  • la collaborazione con ASPEN INSTITUTE ITALIA, l’associazione che promuove l’internazionalizzazione della leadership imprenditoriale, politica e culturale del Paese attraverso un libero confronto tra idee e lo scambio di conoscenze, informazioni e valori.

In ambito nazionale, MM fa parte di:

  • ASSOLOMBARDA
  • AIM – Associazione Interessi Metropolitani
  • CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano
  • CIFI – Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani
  • CONFSERVIZI
  • FEDERCASA
  • IATT – Italian Association for Trenchless Technology
  • MUSEIMPRESA – Associazione italiana dei musei e degli archivi d’impresa
  • OICE – Associazione delle organizzazioni di ingegneria, architettura e consulenza tecnico-economica
  • SIG – Societa Italiana Gallerie
  • UNICHIM – Associazione per l’Unificazione del Settore dell’Industria Chimica
  • UTILITALIA – Federazione che riunisce le aziende operanti nei servizi pubblici dell’acqua, dell’ambiente, dell’energia elettrica e del gas, e dei rifiuti.

Nel 2019, MM è entrata a far parte del Consiglio di Amministrazione di FONSERVIZI, il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nei Servizi Pubblici Industriali, il cui obiettivo è promuovere e sostenere le attività necessarie allo sviluppo della formazione professionale continua, qualificando le competenze dei lavoratori.

Nell’ambito dell’associazione a Utilitalia, MM ha firmato il “Patto Utilitalia – La Diversità fa la Differenza”, un programma di principi e di impegni per promuovere il Diversity Management nelle attività aziendali, con il contributo attivo delle associate e con il supporto di Valore D e della Fondazione Belisario. Oltre ad MM, anche altre ventisei aziende dei servizi pubblici associate ad Utilitalia hanno sottoscritto il Patto. (mettere link interno)

Infine, MM ha aderito a WATER ALLIANCE – Acque di Lombardia, la rete che riunisce le 13 aziende pubbliche in-house della Regione Lombardia, che riforniscono più di milleduecento comuni lombardi per un totale di otto milioni e mezzo di abitanti serviti e con ricavi complessivi pari a circa un miliardo di euro e più di quattromila dipendenti. Lo scopo di Water Alliance è promuovere un nuovo modello di collaborazione tra le imprese, favorendo la condivisione delle conoscenze, la circolazione delle best practice di gestione e l’attivazione di sinergie su tematiche cruciali quali le analisi dell’acqua, la digitalizzazione delle reti e la sostenibilità.

MM promuove la creazione di comunità resilienti con un forte senso di identità e di appartenenza, possibile solo attraverso il coinvolgimento e la partecipazione degli inquilini che passano dall’essere semplici beneficiari di un servizio a protagonisti attivi del loro quartiere.

Per raggiungere questo obiettivo c’è un principio fondamentale nella gestione dell’Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) che deve essere applicato: il principio di prossimità. L’intervento sociale di MM nei quartieri popolari si concretizza con:

  • la promozione della cura dell’intorno della propria casa e degli spazi comuni per ristabilire la conoscenza e il rispetto della diversità tra gli abitanti
  • la diffusione dell’idea di collaborazione e aiuto reciproco tra gli abitanti affinché si sviluppino nuove forme di relazione e di economia solidale
  • i processi di inclusione sociale affinché le case popolari diventino parte attiva di quartieri più vitali e integrati con il resto della città
  • la nascita di servizi di prossimità, ovvero progetti e attività sociali nei luoghi dell’abitare che possano avere un impatto positivo sulla vita degli abitanti delle case e più in generale del quartiere
  • l’apertura dei cortili e gli spazi comuni perché accolgano le idee degli abitanti e le loro iniziative.

Anche con i Comitati degli inquilini è in atto una strategia di collaborazione inedita che ha diversi obiettivi:

  • aumentare l’offerta di attività di animazione territoriale, e di microservizi che avvengono dentro i complessi di Edilizia Residenziale Pubblica della città
  • rafforzare la presenza e il funzionamento dei comitati inquilini, che in questi territori fragili svolgono un lavoro prezioso per aumentare la qualità della vita e promuovere la coesione sociale
  • incentivare la nascita di nuovi comitati inquilini.

FOCUS


La comunicazionesulla Metro M4


Tra le principali attività di comunicazione realizzate da MM nel corso del 2019:
Italian Design Day – la società M4 è stata invitata dall’Ambasciata Italiana a Copenaghen per partecipare alla presentazione di “M4M Milano for Mobility – A project of graphics, illustration and design for the city”.
Una mostra e una conferenza sull’integrazione dei cantieri nel paesaggio urbano attraverso il graphic design, dedicata al concept grafico all’origine della decorazione dei cantieri della M4. Sono state illustrate le attività e il progetto di comunicazione di cantiere, a partire dal racconto della trama urbana, della sua trasformazione e il suo legame con la Linea Blu. Un progetto voluto dal Comune di Milano e realizzato da MM, in collaborazione con la società M4 Spa e il consorzio dei costruttori guidato da Webuild Spa.
Congresso WTC (World Tunnel Congress), svolto a Napoli nel mese di maggio, al quale MM ha partecipato per raccontare la propria esperienza in tema di integrazione tra archeologia e ingegneria nella realizzazione della stazione metropolitana di Sant’Ambrogio, interscambio tra le linee M2 e M4.

Incontri pubblici sulle sistemazioni superficiali – Nel 2019 si sono svolti alcuni incontri di presentazione ai cittadini dedicati alle sistemazioni superficiali delle aree al termine dei lavori. Tra questi:
• un incontro in ottobre, dedicato alla Tratta Est, con proposte per il futuro delle aree interessate dai cantieri della Blu, da Linate a Tricolore,
• un incontro a novembre dal titolo “Come cambieranno i quartieri con la M4. Le nuove sistemazioni delle stazioni da Gelsomini a Solari”.
Inoltre, nel mese di agosto, di fronte alla Basilica di San Vittore al Corpo, nei pressi del cantiere per la Stazione S. Ambrogio di M4, si è conclusa la prima fase degli scavi archeologici nel manufatto che avrebbero ospitato le talpe di escavazione per la manutenzione. In quest’area sono state ritrovate numerose sepolture di epoca diversa, per un totale di ben 250 scheletri individuati. Gli scavi hanno portato alla luce anche lo scheletro di un cavallo, probabilmente il primo caso di sepoltura equina rinvenuta a Milano. Tutti i ritrovamenti sono stati rimossi dal cantiere per essere catalogati e studiati.

FOCUS


Le pubblicazionidi MM


Tra le pubblicazioni realizzate da MM nel 2019:
  • Stori&Lavori – la rivista che racconta MM attraverso i volti delle donne e degli uomini che vi lavorano, persone e professioni che lavorano con impegno e dedizione non solo per l’azienda, ma anche e soprattutto per la città di Milano. Questa rivista è dedicata a tutti loro: operai, ingegneri, tecnici, impiegati e dirigenti che danno vita a un mondo fatto di storie, identità, interessi, percorsi umani e formativi importanti, che meritavano di essere raccontati.
    Il numero pubblicato nel 2019 ha raccontato del nuovo Palazzetto dello sport di Milano, nato dalle ceneri del vecchio Palalido di piazza Stuparich sotto la direzione lavori di Milanosport con il supporto di MM, anche per gli aspetti di progettazione delle aree esterne e di tutti gli impianti meccanici. Ha poi ripercorso il primo anno della Centrale dell’Acqua tra eventi, concerti, laboratori e tante attività per grandi e piccini, e dato voce a un racconto inventato che descrive la giornata tipo degli operai impegnati nel cantiere del prolungamento della “Rossa”.
  • Pop! Abitare voce del verbo popolare, un magazine sperimentale di editoria di quartiere pubblicato dal 2018, che racconta i quartieri, le loro storie e soprattutto gli abitanti delle case gestite da MM. La rivista, realizzata in collaborazione con NABA e con il coordinamento di C-Park, è scritta a più mani dagli studenti della NABA e dagli inquilini, che con i loro racconti hanno aperto la porta delle loro abitazioni, invitando il lettore nel loro mondo. Il numero pubblicato nel 2019 ha come argomento principale gli “animali e altri organismi viventi”, esplorando il rapporto che abbiamo con i nostri amici del regno animale. 
  • La Tua Casa – una documentazione pubblicata annualmente da MM sul patrimonio residenziale di proprietà comunale, che ne racconta la storia attraverso fotografie, progetti, tavole e mappe catastali, testimonianze originali. Il quarto volume de La Tua Casa completa l’Atlante del Patrimonio Residenziale Pubblico del Comune di Milano, dedicando l’attenzione agli ultimi due Municipi, l’ottavo e il nono. Anche in questo caso, la raccolta di mappe, disegni progettuali, fotografie, si completa con l’illustrazione delle principali trasformazioni urbane che hanno contribuito a configurare la città di Milano nella sua forma attuale.

FOCUS


Iniziative rivolte agli inquilini


Come gestore del patrimonio pubblico del Comune di Milano, MM sostiene progetti di sostegno all’abitare in collaborazione con la rete di soggetti presenti e attivi sul territorio, tra cui Comitati Inquilini, Cooperative e realtà Associative, gruppi informali e cittadini. MM è consapevole che la qualità dell’abitare migliora se si generano processi di protagonismo e responsabilità delle comunità locali, in una logica di attivazione e consolidamento dei legami sociali della collettività.  Gli interventi di rigenerazione dell’edilizia abitativa agiscono prevalentemente sul patrimonio esistente, in gran parte abitato. Il coinvolgimento degli abitanti è dunque imprescindibile per la tenuta nel tempo di qualsiasi forma di azione, dai progetti che incidono sulla dimensione dello spazio pubblico dei cortili, che tornano a essere luoghi di aggregazione e convivialità, alle aree abbandonate o in disuso, all’interno dei contesti ERP, da adibire a “Spazi di Socialità”.

Oltre ai progetti avviati negli anni scorsi e in alcuni casi tutt’ora in corso, nel 2019 sono stati avviati i seguenti progetti:

  • Miracolo a Milano Sud – Progetto realizzato in collaborazione con i ragazzi del Liceo Scientifico Einstein di Milano finalizzato alla promozione di una cultura del linguaggio visivo, per promuovere l’educazione con lo strumento del cinema: la conoscenza del tessuto sociale circostante la scuola e l’ispirazione per alcuni cortometraggi che interpretano questa realtà, in una prospettiva di coesione sociale ed educazione alla convivenza. Il percorso laboratoriale è stato organizzato in due distinte fasi: una breve formazione sul linguaggio cinematografico e sullo strumento audiovisivo e una fase di esplorazione dei territori e di raccolta di storie di vita. MM ha collaborato attivamente facilitando l’ingresso e le relazioni nei luoghi della ricerca progettuali: i cortili delle case pubbliche di via del Turchino, 18-22 e i comitati di cittadini attivi che lavorano per l’inclusione sociale e culturale del quartiere, zona Rogoredo.
  • Bloop Experience Milano – Progetto di riqualificazione urbana, tra i vincitori del Bando alle Periferie 2018, che si propone di abbattere l’effetto isolamento che spesso mortifica le periferie. Il progetto si è concretizzato nella realizzazione di un murale anamorfico su tre pareti delle case popolari comunali di via del Turchino, all’interno del quartiere Ponti. L’intervento, a cura degli artisti internazionali di street art Said Dokins e SpY, ha visto il coinvolgimento e la partecipazione degli inquilini degli stabili di via del Turchino e dei commercianti e abitanti del quartiere, che sono stati invitati a scegliere una parola per loro rappresentativa della vita del quartiere. 

Le parole raccolte, narrazione della storia, dei desideri e del vissuto di chi abita i palazzi, sono state scritte sulle tre facciate a comporre il murales come sfondo alle tre lettere giganti che formano il verbo AMA.

Sostegno alimentare per le persone fragili – Progetto in collaborazione con Milano Ristorazione, che si propone di far diventare i quartieri popolari delle piccole isole solidali attraverso la distribuzione di cibo deperibile agli inquilini in difficolta economica. MM con l’ausilio dei Comitati Inquilini e dei custodi negli stabili, ha individuato le famiglie bisognose e offerto loro un aiuto concreto costruendo un percorso comune di intercettazione, ascolto dei bisogni e di alleanze con le stesse famiglie, con l’obiettivo di migliorarne le condizioni di vita.

    • Educazione alla cittadinanza e all’abitare – Progetto promosso da Federcasa – Federazione italiana per le case popolari e l’edilizia sociale – con l’obiettivo di mostrare agli inquilini degli edifici ERP i benefici che derivano da pratiche sostenibili e comportamenti resilienti. Il progetto prevede quattro ambiti di intervento – spazi comuni interni ed esterni, accessibilità al quartiere, rifiuti ed economia circolare e gestione delle utenze – e intende coinvolgere gli inquilini in un percorso formativo riguardante diversi aspetti, quali ad esempio l’efficienza energetica, la responsabilità all’abitare, le regole per una buona convivenza, la gestione degli spazi comuni e la connessione con il quartiere.
    • Workshop rivolti ai comitati inquilini – MM ha organizzato sessioni informative rivolte ai Comitati Inquilini dei quartieri popolari, di proprietà comunale, già attivi sul territorio, a supporto della loro attività di comunicazione e accompagnamento. L’obiettivo è riabilitare la dimensione della comunità e favorire processi di inclusione affinché le case popolari non vengano considerate case “povere per i poveri”, ma quartieri vitali integrati nella città.
  • Progetto Elevatori/Disabili – Si tratta di un servizio sperimentale e gratuito per il trasporto dei cittadini con problemi di mobilità che abitano negli stabili popolari del Comune di Milano. Il servizio parte quando, segnalato un blocco dell’ascensore al numero verde di MM, gli interventi di manutenzione si protraggono per un periodo superiore alle 72 ore. Questo servizio garantisce a tutti gli inquilini con disabilità motoria, anche temporanea, che ne fanno richiesta, la possibilità di scendere le scale per recarsi al lavoro, a scuola o a una visita medica prenotata in precedenza e di risalire a casa.

FOCUS


Piano City e Book City Milano


Grazie alla collaborazione di MM, l’ottava edizione di “Piano City Milano” ha visto la realizzazione di quattro concerti ospitati nei cortili delle case pubbliche di proprietà del Comune di Milano. Gli eventi sono stati occasione per gli inquilini delle case popolari di accogliere all’interno dei loro cortili gli abitanti del quartiere e i cittadini, trasformando il concerto di pianoforte in un momento di condivisione e inclusione. A novembre 2019, MM ha preso parte anche alla rassegna “Book City Milano” con il progetto speciale “Giallo Milano. Rassegna noir nelle case popolari. Un percorso tra fiction e realtà!”. Si tratta di una rassegna di sei incontri con autori noir organizzata presso le case pubbliche di proprietà del Comune di Milano con la collaborazione di alcuni Comitati Inquilini. MM ha scelto di proporre la collaborazione con i Comitati Inquilini, che hanno ospitato gli autori presso gli spazi dove lavorano, al fine di valorizzare chi vive e contribuisce alle attività culturali e sociali nei quartieri popolari.